You are here

Bere poca acqua: ecco i problemi legati alla disidratazione alt_tag

Bere poca acqua: ecco i problemi legati alla disidratazione

Bere poca acqua fa male. Ecco tutti i problemi legati alla disidratazione che può aggredire anche seriamente il nostro organismo

MILANO – Dalla chiarezza della pelle alla perdita di peso, abbiamo più volte sottolineato i vantaggi di una corretta idratazione per la salute e il benessere del corpo. Il portale americano KomoNews ha provato a spiegare un aspetto poco conosciuto della disidratazione, ovvero quanto e se incide sulla cronicità di alcuni disturbi comuni.

Gli effetti della disidratazione

La disidratazione è un problema serio che crea complicazioni malsane spesso erroneamente etichettate come malattie. Quando il corpo non ha abbastanza acqua, le cellule cominciano a seccarsi e questo può inficiare dall’interno le funzionalità delle articolazioni, dei muscoli e dello stomaco. Ad esempio l’artrite e il mal di schiena sono segni di carenza di acqua nella colonna vertebrale e nei dischi. Altri sintomi di dolore cronico legati alla disidratazione includono:

Mal di testa ed emicranie: possono essere un segnale che occhi e cervello sono in deficit idrico

Bruciore di stomaco e Colite: può essere mancanza di acqua nell’intestino crasso

Ipertensione: può  insorgere quando non c’è abbastanza acqua per riempire i vasi sanguigni che portano l’acqua alle cellule vitali

La sete

Man mano che invecchiamo la nostra capacità di percepire la sete diminuisce e ciò mette gli anziani nelle condizioni di rischiare una disidratazione cronica. Una regola dice che se hai sete sei già in stress idrico. Ecco alcuni suggerimenti possono garantirti la giusta quantità di acqua per mantenere forte e in salute il corpo:

  • Tenere sempre rifornito d’acqua il vostro frigorifero
  • Sostituire almeno una tazzina di caffè con un bicchiere d’acqua. La caffeina agisce come un diuretico e può aumentare la perdita di fluido
  • Avere una bottiglia d'acqua sulla scrivania al lavoro da sorseggiare durante la giornata
  • Non aspettare di bere quando hai sete.

di Alessandro Conte

10 gennaio 2017

credits: Fotolia