Hallstatt, il piccolo borgo austriaco fonte d’ispirazione di Frozen - In a Bottle

Hallstatt, il piccolo borgo austriaco fonte d’ispirazione di Frozen

Il villaggio, che si affaccia sull’omonimo lago, è visitato da circa 10 mila turisti al giorno

MILANO – Hallstatt, comune austriaco di 757 abitanti che dista circa un’ora da Salisburgo, è una meta turistica che, da qualche anno a questa parte, attrae un gran numero di turisti a tal punto che il primo cittadino Schuetz si sarebbe visto costretto a limitare il numero di accessi da parte dei visitatori. Ma qual è il motivo di questo sorprendente successo? Hallstatt, infatti, sarebbe il paesino che gli ideatori di Frozen hanno preso come modello per Arendelle, luogo dov’è ambientato il film d’animazione uscito pochi mesi fa al cinema con il secondo capitolo.

Hallstatt, “la città più instagrammabile del mondo”

Il paesino dell’Austria, che si affaccia sul Lago di Hallstatt, è stato nominato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997 ed è la sede della più antica miniera di sale del mondo. Allo stesso tempo, grazie ai produttori del film d’animazione Frozen, è balzata agli onori di cronaca per essere uno dei borghi più visitati al mondo, soprattutto dalla popolazione asiatica, che l’ha soprannominata come “la città più instagrammabile del mondo”.

Hallstatt è da tempo alle prese con un turismo di massa “eccessivo” 

Il villaggio austriaco viene visitato, in media, da circa 10 mila turisti al giorno che, se moltiplicati per i giorni che ci sono in un anno, vanno a sfondare il muro dei 3,5 milioni. Proprio per questo motivo, secondo quanto riporta il The Times, il sindaco di Hallstatt vorrebbe diminuire di almeno un terzo questo numero, rendendo conseguentemente meno “stressante” la vita degli abitanti del posto. Chi, invece, ha beneficiato di questo turismo di massa sono i supermercati ed i proprietari di alberghi del posto che, per un soggiorno, arrivano a chiedere tra le 250 e le 350 sterline a notte.
 
di Michael Dones
Source: Adobe Stock

22 Gennaio 2020