La nuova tecnologia digitale esalta le potenzialità dell’acqua

La nuova tecnologia digitale esalta le potenzialità dell’acqua

L’opera 3D Digital rappresenta l'inizio di una nuova frontiera dell’arte

MILANO – Arriva da una Francia ancora ferita dagli attentati di Parigi una tecnologia di nuova generazione, capace di esaltare la potenzialità dell’acqua attraverso forme volumetriche tridimensionali. Questo nuovo ed originale DWC appartiene alla mostra Robotic Art, esposta alla Città della Scienza di Parigi. Un pezzo unico, capace di emozionare le persone attraverso evoluzioni sorprendenti.

Matrice Liquide 3D

3D Water Matrix (Matrice Liquide 3D, in francese) è una macchina robotizzata che crea sculture d'acqua in tempo reale, dando vita ad una continua evoluzione di forme e immagini. Questa installazione crea sculture effimere e cattura lo spettatore in un esercizio costante di osservazione, quasi una metafora del famoso fiume di Eraclito dove “tutto scorre, tutto cambia, non rimane nulla”. La macchina è costituita da una piccola vasca, dove le “cascate” vengono controllate da un computer, che regola il liquido che scorre attraverso 900  valvole. La corrente liquida genera in questo modo una cascata, che definisce una risoluzione video molto bassa di 30x30 pixel, in cui la terza dimensione è effettivamente controllata dalla forza di gravità. Tutto si concretizza davanti ai vostri occhi, animato da luci stroboscopiche che sono già programmate attraverso un sistema informatico, dando l'impressione che l’acqua rimanga magicamente sospesa nell'aria.

Un’idea nata nel 2001

Shiro Takatani e Christian Partos sono i due artisti digitali di fama internazionale che hanno sviluppato le opere d’arte per questa mostra robotica. L'idea della matrice liquida 3D nasce nel 2001, durante una visita a Lille, capitale europea della cultura, dove Shiro Takatani aveva proiettato dei messaggi attraverso una “fontana robot” , lasciando cadere nel laghetto sottostante  una serie di lettere liquide. Shiro Takatani ricrea una esperienza spaziale: strati di gocce paralleli che sembrano magicamente galleggiare nell'aria. Invece Christian Parto crea delle sequenze di sculture d'acqua tridimensionali, che mostrano la capacità del DWC nel generare istantaneamente una forma d'acqua effimera.

Potete provare l’emozione della “Robotic Art” in questo video.

di Redazione