You are here

Sean Yoro e il suo murale che scompare con l’alta marea

Sean Yoro e il suo murale che scompare con l’alta marea

Il writer surfista Sean Yono nella baia di Fundy in Canada ha realizzato un murale raffigurante una donna immersa nell’acqua che appare e scompare

MILANO – Nella baia di Fundy, in Canada il livello della marea, svela o nasconde un murales raffigurante una donna immersa nell’acqua.

Il murales, come riporta la CNN, gioca fra l’elemento fittizio (il dipinto) e l’elemento reale (l’acqua), che sembrano interagire fra di loro.

Creazione del surfista Sean Yoro che ha una vera e propria passione nel dipingere su superfici che nel tempo dimenticano e cancellano come: iceberg galleggianti, pareti in riva al mare e cortecce di alberi nelle foreste piovose.

Quest’ultimo lavoro che ha realizzato è stato particolarmente impegnativo; ha dovuto seguire un programma molto dettagliato e conoscere i livelli esatti della marea in ogni ora del giorno e della notte.

Vernici ecologiche per il murale sott’acqua

È sulla sua tavola da surf, che Sean Yoro dà vita a queste creazioni, con particolare attenzione all’uso di vernici ecologiche, sia per ridurre al minimo l'impatto ambientale, sia per dare una data di scadenza ai suoi progetti.

Il writer surfista sostiene che la durata di vita dei suoi murales varia ed è di difficile calcolo a causa di variabili come la luce del sole e le correnti intorno alla parete stessa, ma dovendo fare una stima, si calcola un periodo di durata di 2-3 mesi.

Un lavoro di difficile realizzazione

In questo lavoro, un problema che ha riscontrato Sean Yoro è stato quello di trovare una pittura che si asciugasse abbastanza velocemente e rimanesse sul muro di cemento nonostante la superficie bagnata.

Ci sono voluti 9 giorni per completare il murale. L'inusuale tempo di completamento è dovuto al cambiamento rapido delle maree, che ha limitato l'accesso dell'artista al muro, che ha dovuto calcolare il livello della marea ogni giorno e capire a quale velocità dover dipingere.

Ha sostenuto l’artista: “è stata un'esperienza incredibile per testimoniare questo fenomeno naturale e incorporarlo nella mia arte”.

di Salvatore Galeone

13 settembre 2018 

source: cnn.com