Giornata della gastronomia sostenibile: perché celebrarla

Il 18 giugno si celebra la giornata promossa dall'Onu per sottolineare l'importanza della gastronomia nell’ottica dello sviluppo sostenibile

MILANO - L’Assemblea generale delle Nazioni Unite, adottando la sua risoluzione A/RES/71/246 il 21 dicembre 2016, ha designato il 18 giugno come la Giornata della gastronomia sostenibile. Per l’ONU la gastronomia è un’espressione culturale della diversità naturale dei paesi del mondo. Nel suo essere sostenibile, la gastronomia va promossa attraverso un’agricoltura sostenibile, la sicurezza alimentare e la conservazione delle biodiversità. Con questa giornata si vuole sottolineare l’importanza della gastronomia nell’ottica dello sviluppo sostenibile.

Gastronomia e sviluppo sostenibile

Il tema della sostenibilità alimentare è entrato nel dibattito internazionale, politico, sociale e scientifico: l’attuale sistema alimentare rischia di essere insostenibile, soprattutto considerando che in un futuro le riserve naturali ed energetiche rischiano di non essere più compatibili con gli attuali stili di consumo. La gastronomia può svolgere questa funzione grazie alle sue interconnessioni con le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: ambiente, economia e società.

In particolare, i prodotti alimentari collegati al loro luogo di origine sono economicamente e socialmente vantaggiosi per le aree rurali e promuovono lo sviluppo sostenibile. Ciascun prodotto ha infatti caratteristiche, qualità o reputazioni specifiche derivanti dalla loro origine geografica.

L’impegno del Gruppo Sanpellegrino

Il futuro della gastronomia, intesa non come raccolta di semplici tecniche culinarie, ma vista come realtà attorno a cui la comunità si raccoglie per coltivare il talento, agire in maniera responsabile e inclusiva e per ispirarsi con creatività, è uno dei focus del Gruppo Sanpellegrino. Per celebrare tutti questi valori legati alla gastronomia, è stato istituito nel 2015 il Premio S.Pellegrino Young Chef. L’elezione del miglior chef under 30 tra migliaia di candidati ha come obiettivo quello di valorizzare il talento e sostenere così la comunità gastronomica internazionale. Nell’edizione del 2020, oltre al titolo “S.Pellegrino Young Chef”, sono stati istituiti altri tre premi aggiuntivi al fine di riconoscere i diversi talenti e approcci al modo in cui la gastronomia può svolgere un ruolo per trasformare la società.

Di Prisca Peroni

Source: Adobe Stock

18 Giugno 2020