Il mondo celebra la Giornata mondiale dell'Ambiente

Si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell'Ambiente, istituita dall'ONU nel 1972. L'obiettivo è trasmettere ai cittadini l'importanza di uno stile di vita sostenibile, incentivando le...

Cittadini e aziende attenti al messaggio di sostenibilità che lancia la Giornata mondiale dell’Ambiente

MILANO - Oggi in tutto il mondo si celebra la Giornata mondiale dell’Ambiente, giunta quest’anno alla quarantesima edizione. Fu inaugurata infatti nel 1972 dalle Nazioni Unite a Stoccolma, e quest’anno punta particolarmente sulla sostenibilità e sull’attenzione all’economia cosiddetta “verde”. L’auspicio è accrescere ancor di più nei cittadini la sensibilità alle buone pratiche da seguire per intraprendere uno stile di vita più sostenibile e incentivare le aziende a perseguire politiche di sviluppo più orientate al rispetto dell’ambiente e alla tutela delle risorse naturali.

LA GIORNATA - Quest’anno il centro mondiale dell’iniziativa è il Brasile, il Paese che sta avendo i trend di crescita tra i più elevati e che ospiterà, dal 20 al 22 giugno, il summit internazionale Rio +20 sullo sviluppo sostenibile. Il claim scelto per la Giornata Mondiale dell'Ambiente 2012 è "Green Economy: ne fai parte?", approfondito attraverso 10 settori chiave: edifici, pesca, foreste, trasporti, acqua, agricoltura, approvvigionamento energetico, turismo, spreco, manifattura e industria. Su questi temi ci si impegna a incoraggiare cittadini e aziende ad adottare comportamenti e azioni che vadano più a vantaggio dell’ambiente, nell’ottica di una crescita comune.

L’IMPEGNO DI SANPELLEGRINO - L’acqua è una delle risorse più importanti da tutelare per poterla garantire anche alle future generazioni. Il Gruppo Sanpellegrino, che tratta una risorsa preziosa come l’acqua minerale, ha come priorità la ricerca costante, in tutte le sue attività, di soluzioni in grado di coniugare progresso e sostenibilità, facendo della tutela dell’acqua e dell’ambiente una vera e propria mission.  Il percorso intrapreso dal Gruppo parte proprio dai suoi stabilimenti, con l’implementazione di processi in grado di ottimizzare l’utilizzo dell’acqua e il risparmio energetico, riducendo al minimo l’impatto ambientale della sua produzione.

PROGETTI SOSTENIBILI - Numerosi sono gli esempi cui Sanpellegrino ha dato vita nell’ambito del suo impegno verso l’ambiente e i consumatori. Dal Light-weighting con cui ha ridotto il peso di bottiglie e imballaggi alla creazione di un ciclo “bottle-to-bottle” grazie al lancio di una nuova bottiglia con il marchio Levissima prodotta con il 25% di PET riciclato. Molta importanza ha avuto anche l’adozione di uno strumento di calcolo per misurare l’impatto globale delle sue attività sull’ambiente e valutare concretamente l’efficacia di questo percorso sostenibile. Si tratta del GEFThe Global Environmental Footprint – che misura il Life Cycle Assessment, ovvero l’impatto ambientale determinato direttamente o indirettamente dai prodotti durante tutte le fasi del loro ciclo di vita, dall’acquisto delle materie, al processo produttivo negli stabilimenti, fino al trasporto presso i clienti/distributori.

USA E RIUSA - La sostenibilità passa anche da un cambio di mentalità che deve portare, aziende e cittadini, ad abbandonare il vecchio “usa e getta” per abbracciare il nuovo “usa e riusa”. Il riciclo e la corretta raccolta differenziata possono rappresentare degli strumenti che producono vantaggi economici, sociali e ambientali. Tali riflessi sono stati analizzati dallo studio Riciclo e politiche di packaging sostenibileche il Gruppo Sanpellegrino ha commissionato all’Istituto Althesys. Per valutare  gli  effetti  della raccolta-riciclo degli imballaggi in plastica. Dal 2000 al 2010 è emerso che la raccolta-riciclo delle bottiglie delle acque minerali ha dato all'Italia benefici per 1,2 miliardi di Euro, 42 discariche e 3 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 evitati.

5 maggio 2012