Dalla Svezia il primo aspirapolvere realizzato con plastica riciclata

La plastica dei fondali marini utilizzata per produrre un'aspirapolvere. L'idea è dell'azienda svedese Electrolux che ha creato un apparecchio utilizzando i rifiuti in plastica trovati nei mari...

Il progetto della multinazionale svedese Electrolux crea un nuovo elettrodomestico che coniuga sostenibilità e praticità, per un futuro più green.

STOCCOLMA - Arriva dal mare una nuova idea per contribuire ad un futuro più green. L’azienda Electrolux guarda alla sostenibilità attraverso il riciclo della plastica dei mari di tutto il mondo. Il nuovo aspirapolvere nasce come un vero e proprio progetto sociale che vive attraverso il passaparola sul web e partito dalla pagina Facebook dell’azienda: l’idea di utilizzare le bottiglie di plastica e i rifiuti in PET dispersi in mare e sulle spiagge per riutilizzarle nei processi produttivi.

“VAC FROM THE SEA” - "Vac from the Sea" l’aspirapolvere che viene dal mare, è il nome dell’iniziativa di Electrolux per un modo sostenibile nella produzione industriale. Sul blog www.electrolux.com/vacfromthesea e sulla pagina di Facebook dedicata, chiunque può informarsi e capire dettagliatamente in cosa consiste l’iniziativa ed esserne direttamente coinvolto. La raccolta dei rifiuti avviene infatti con modalità diverse a seconda che si effettui con immersioni subacquee o direttamente alla superficie del mare. Per un futuro sostenibile è dunque necessario un diverso approccio culturale da parte di tutti i consumatori e delle aziende, entrambe parti coinvolte allo stesso modo. Partendo dal mondo virtuale di Facebook e Youtube è possibile condividere ed interessarsi a progetti ed iniziative importanti per il futuro dell’umanità.

MARI E MONTI SUPERGREEN - Attualmente questi prodotti ecosostenibili coprono circa il 70% delle vendite complessive dell’azienda e l’obiettivo nel medio periodo è di raggiungere il 100%. L’operazione volta alla pulizia marina avrà risvolti anche in altri ambiti. Il prossimo obiettivo dell’azienda è infatti quello di liberare anche la montagna dai rifiuti di plastica dispersi nell’ambiente. L’esigenza di utilizzare materiale riciclabile è largamente sentita dalle aziende. Attualmente infatti la domanda supera di gran lunga l’offerta. I vantaggi dell’utilizzo di plastica riciclata sono molteplici: alla tutela ambientale si unisce una maggiore facilità nello smaltimento dei nuovi prodotti sostenibili.

VERSO UN FUTURO SOSTENIBILE - Secondo i calcoli dell’azienda Electrolux produrre un’aspirapolvere ricorrendo a materiale plastico riciclato consente di risparmiare fino a 80 litri di acqua utilizzati nel processo che va dall’estrazione del petrolio alla produzione della plastica. Il ricorso alla plastica riciclata salva in media il 90% d’acqua e l’80-90% dell’energia generalmente impiegate nella produzione di plastica “vergine”. La tecnica del riciclo porta dunque innumerevoli vantaggi alla collettività. A livello internazionale Stoccolma si distingue oltre che per l’eccellenza nelle produzione di elettrodomestici “ecologici” anche per essere un gioiello all’avanguardia nel campo dell’eco-urbanistica. La città infatti punta alla creazione di nuovo quartieri residenziali che rispondano a precise scelte di politica ambientale. Plastica ed innovazione tecnologica assieme ad un’urbanistica green, ottimi imput per un futuro proiettato al rispetto dell’ambiente.

24 settembre 2012