Dal Regno Unito arriva Molly, il cane amante del riciclo

Dal Regno Unito arriva Molly, il cane amante del riciclo

Nel South Derbyshire è un Jack Russell a dare l’esempio di come contribuire a difendere l’ambiente, attraverso il riciclo di bottiglie di plastica

MILANO – Il problema dell’inquinamento è sempre attuale e di frequente vengono lanciate campagne per la sensibilizzazione sul riciclo dei prodotti di scarto. Eventi che servono a tenere sempre viva la fiamma che spinge le persone a curare il nostro pianeta. Nel South Derbyshire però avviene qualcosa di particolare, perché il traino dei cittadini a rispettare la natura è un cane di nome Milly, un Jack Russell ossessionato dal riciclo. Già in passato, sempre Oltremanica, c’era stato il caso di Tubby, un bellissimo labrador amante del riciclo.

Il cane Milly e la sua giornata del riciclo

Mentre alcuni paesi combattono per liberare le loro comunità dai rifiuti, il South Derbyshire ha un vero e proprio esperto della raccolta differenziata, un Jack Russell di nome Milly. Con nove anni alle spalle, Milly non è più un cucciolo pieno di forze, ma questo non gli impedisce di dare il suo contributo all’ambiente, raccogliendo bottiglie di plastica. “Lei è sempre stata un po’ diversa - ha detto la sua proprietaria Angie Kirkland - Ha iniziato a raccogliere tutte cose che non poteva tenere in bocca, bottiglie e cartoni vuoti, durante le nostre passeggiate. Poi li portava a casa per metterli nel cestino. Ci possiamo trovare in qualsiasi luogo, ma lei riesce sempre a portare a casa qualcosa. Tutti nel mio paese conoscono Milly come “Il cane del riciclo”. Ogni giorno durante le nostre passeggiate nel parco, raccogliamo i rifiuti che troviamo a terra”. Un’attività da parte di Milly, questo simpatico “cane da riciclo” per nulla forzato, ma addirittura ossessivo: “E’ veramente divertente vedere la sua ossessione per la raccolta dei rifiuti. Nell’ultimo periodo abbiamo accumulato un bel mucchio di materiale”.

Quando è nata l’ossessione per la raccolta?

La passione di Milly nel mantenere il suo villaggio ordinato è iniziata diversi anni fa, un desiderio non condiviso dalla madre Daisy. Forse è più corretto definirla una “missione” nata dalla verve di un cane che ha fatto diventare celebre questo Jack Russel nel suo paese. Un animale diverso, parole della signora Kirkland, che ha saputo dare un segnale forte a tutte le persone che quotidianamente non si interessano della salute e del decoro del nostro pianeta.

di Redazione