In Messico c'è un paradiso di 8mila metri quadrati in plastica riciclata

Un moderno Robinson Crusoe che vive con la sua top model sull'isola fatta con 150mila bottiglie di plastica riciclata. E' la storia dell'inglese Richart Sowa, 61 anni, che al largo di Cancun si è inventato il suo personale eco-paradiso...

Un inglese ha costruito la sua Joyxee Island con 150mila bottiglie di plastica riciclata

CANCUN – Si chiama Joyxee Island ed è un eco-paradiso fluttuante di 8mila metri quadrati che si trova in una laguna di Isla Mujeres, vicino Cancun, in Messico. L’ha creato in sette anni Richart Sowa,un moderno “Robinson Crusoe” britannico di 61 anni, che lo ha reso anche il nido d’amore che condivide con una ex top model conosciuta su Facebook. Non è un’invenzione, ma una storia davvero curiosa raccontata dal tabloid inglese Mirror.

L’ISOLA– Pur essendo a 30 metri dalla riva e con una base fatta di bottiglia di plastica piene d’aria, pallet di legno e sabbia, Richart insiste nel dire che la sua isola ha tutte le comodità che una donna possa desiderare. Tra gli “optional” infatti troviamo: una casa a tre piani, elettricità, tre docce, una cucina, un bagno, una toilette ecologica, due camere da letto, una vasca idromassaggio, connessione a internet. La casa è circondata da palme, mangrovie, alberi da frutto ed erbe commestibili e piante che crescono dalla sabbia e dal terreno dell'isola.

DUE CUORI E UNA CAPANNA– L’unica cosa che manca al 61enne di Middlesbrough era una persona speciale per condividere l’eco-paradiso. Tabù che è caduto grazie a Facebook, dove per merito di un amico comune ha conosciuto l’ex top model Jodi Bowlin, 47 anni di Knoxville (Tennessee). Adesso vivono in quella che è una vera isola collegata al terraferma tramite un cordone che garantisce luce generata dal sole, acqua e connessione internet. In più, per non farsi mancare nulla, ha realizzato sempre con bottiglie di plastica un “traghetto” che può trasportare da e per l’isola fino a 8 persone.

aggiornato il 24 novembre 2014