You are here

Acqua Panna per il restauro delle mura di Palazzo dei Vicari

Il restauro delle mura di Palazzo dei Vicari a Scarperia e San Pietro in provincia di Firenze e il suolo del Gruppo Sanpellegrino per il territorio

SCARPERIA E SAN PIERO (FIRENZE) – È stato presentato nei giorni scorsi nel piccolo borgo della provincia di Firenze il Progetto Art Bonus ‘Le mura del Palazzo dei Vicari’, che prevede un intervento di restauro per rendere accessibili e, dunque fruibili ai visitatori, i camminamenti di ronda e la torre con l’orologio realizzato dal Brunelleschi, il celebre architetto della Cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze.

Le sinergie tra pubblico e privato

A finanziare l’intervento un accordo sinergico tra il Comune di Scarperia e San Piero con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Toscana e il Gruppo Sanpellegrino con il marchio Acqua Panna che proprio lì ha la sua casa.

L’operazione avverrà attraverso la modalità Art Bonus, il credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale, per difendere e tutelare il valore artistico e culturale del Palazzo dei Vicari.

Tale palazzo signorile, che nel Quattrocento era la sede dei governatori locali, ospita attualmente al suo interno il Museo dei Ferri taglienti, in cui sono raccolte testimonianze eloquenti dell’arte della coltelleria e dove è possibile ammirare lo splendido affresco della scuola del Ghirlandaio del 1501.

Il Gruppo Sanpellegrino per il territorio

«Siamo lieti di contribuire ai lavori di restauro delle Mura del Palazzo dei Vicari – ha dichiarato Antonio Punziano, direttore Public Category Affairs Gruppo Sanpellegrino – partecipando a fianco del Comune di Scarperia e San Piero alla valorizzazione di un importante asset turistico.

Questo progetto è un esempio concreto della nostra filosofia di creazione di valore condiviso. Siamo infatti fermamente convinti che la collaborazione tra pubblico e privato possa essere la chiave di volta per affermare un modello virtuoso, capace di sostenere la crescita del territorio in cui la nostra azienda è presente».

di Prisca Peroni

24 settembre 2018