Gli itinerari virtuali del “Water Museum” di Venezia, il museo digitale per la tutela delle acque e del territorio - In a Bottle

Gli itinerari virtuali del “Water Museum” di Venezia, il museo digitale per la tutela delle acque e del territorio

Al centro i patrimoni naturali e culturali legati agli usi storici dell’acqua. Un viaggio nelle Tre Venezie

MILANO – Il “Water Museum of Venice” è un museo digitale creato dal Centro Internazionale per la Civiltà dell’Acqua Onlus. Un organismo che si propone di offrire al proprio pubblico una piattaforma rappresentativa dei patrimoni esemplari di civiltà dell’acqua presenti sul territorio. Non solo quelli relativi alle Tre Venezie, ma anche le eleganti ville palladiane e gli imponenti castelli sorti lungo le “strade liquide” della Serenissima. Un viaggio virtuale attraverso approdi fluviali, mulini, parchi ed oasi naturalistiche.

A lezione di storia del territorio

Da “Esplora la Venezia nascosta e la sua tradizione nautica” a “Strade Liquide”, passando per “Navigazione e vita sui fiumi – L’antico mondo della marineria fluviale veneta”, sono davvero tanti i racconti, disponibili nella sezione “Storie” del sito del “Water Museum of Venice”. Le lezioni, della durata di pochi minuti, sono disponibili anche sul canale YouTube del Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua Onlus.

In “Strade Liquide”, per esempio, è l’antropologo Cesare Poppi a prendere la parola. La civiltà dell’acqua ha caratterizzato, per diversi secoli, le vie navigabili interne della Serenissima Repubblica di Venezia. Da Padova a Battaglia Terme sui Colli Euganei, passando per Chioggia e la cittadina fortificata di Este. Il modo più veloce e sicuro era infatti la navigazione attraverso le vie d’acqua. Numerosi ingegneri ed operatori, nel corso della storia, si sono messi al lavoro per individuare nuove vie d’acqua e, ove non ci fossero, crearne delle nuove.

Altri tour virtuali

Nella sezione “Tour” del sito del “Water Museum of Venice” sono disponibili delle audio-guide scaricabili gratuitamente dalla piattaforma Izi.travel. Assieme ad una mappa dettagliata divisa per punti, una voce spiega, passo dopo passo, l’itinerario scelto come se si fosse fisicamente presenti sul posto.

Dalla possibilità di conoscere tutti i segreti della Giudecca e della sua tradizione nautica ad una “gita” virtuale esplorando le terme, le abbazie, le ville ed i castelli lungo le antiche vie dell’acqua nei Colli Euganei, “Water Museum of  Venice” propone itinerari virtuali ed eco-turistici per promuovere la tutela delle acque e del proprio territorio.

di Salvatore Galeone

Source: Adobe Stock

8 Maggio 2020