You are here

Green job: l’UE punta tutto sulla Blue Economy_alt tag

Green job: l’UE punta tutto sulla Blue Economy

Stanziati 7,5 milioni di euro per creare opportunità di green job nei settori marino e marittimo

MILANO – Blue & Green, due bellissimi colori nonché fonte di investimento per un futuro pulito e sostenibile. E lo pensa anche la Commissione europea che ha previsto l’investimento di oltre 7,5 milioni di euro per stimolare e creare green job nei settori marino e marittimo.

I bandi del progetto europeo

Come si evince da una nota ufficiale, questi fondi saranno destinati allo European Maritime and Fisheries Fund e suddivisi in tre bandi di gara incentrati su abilità, creatività e tecnologia. Obiettivo primario è migliorare, sperimentare e applicare soluzione nuove e avanzate nei settori di acquacoltura, biotecnologie e produzione di energia marina. Precisa a tal proposito Karmenu Vella, commissario dell’Ambiente: «La Commissione europea compie un ulteriore passo per creare le condizioni di una crescita blu in Europa. Sviluppiamo le competenze. Premiamo la creatività. Stimoliamo la tecnologia. Sono convinto che sfruttando questi punti di forza, l’industria marittima europea possa diventare un pioniere a livello globale nella blue economy.»

L’attenzione ai giovani

Nello specifico il bando Opportunità di lavoro blu d’Europa metterà a disposizione 3,45 milioni di euro per assumere e potenziare nuove personalità con abilità specifiche nell’economia marina e marittima. Il bando Blue Labs di 1,7 milioni di euro promuove invece una serie di laboratori innovativi che consentano a studenti e laureati di trovare occupazione in imprese locali e pubbliche incentrate, ad esempio, sulla rimozione dei detriti marini o sulla progettazione di sistemi robotici per proteggere il patrimonio culturale subacqueo.

di Salvatore Galeone