In Norvegia verrà costruito un museo dove poter vedere le balene nuotare libere - In a Bottle

In Norvegia verrà costruito un museo dove poter vedere le balene nuotare libere

Si chiamerà “The Whale” e verrà ultimato nel 2022 nella città di Andenes

MILANO – Una grande coda di balena che sbuca dall’acqua, sull’isola di Andøya, un piccolo arcipelago sulla costa settentrionale della Norvegia. Stiamo parlando di “The Whale”, un museo affacciato sul Circolo Polare Artico dove poter avvistare le balene ed i cetacei nuotare in libertà nei freddi mari del Nord.

Il progetto è a cura dello studio di architettura Dorte Mandrup

Il museo non sarà costruito sul “modello” di uno zoo o di un acquario, ma avrà lo scopo di far immergere i turisti nel paesaggio circostante tra oceano, montagne e, elemento non di poco conto, l’aurora boreale. Dorte Mandrup, lo studio d’architettura che si occuperà della realizzazione del progetto, punta a creare consapevolezza, ispirare l’apprendimento e la conservazione delle balene e del rispettivo habitat. La forma dell’edificio sarà aerodinamica ed in tutta la struttura si installeranno delle tecnologie a risparmio energetico.

Quando è possibile avvistare con maggior frequenza i cetacei?

A causa dello stato delle acque, che per la loro posizione geografica si rivelano particolarmente fredde e profonde, è presente una grande quantità di calamari che, a loro volta, fungono da “esca” per balene e capodogli. Proprio questi ultimi, tra giugno ed agosto, popolano le acque di Andendes ed i fiordi di Vesterålen.

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

28 Gennaio 2020