You are here

Al via il S.Pellegrino Young Chef 2018

Al via il S.Pellegrino Young Chef 2018

Al via la terza edizione del S.Pellegrino Young Chef: parte la competizione per trovare il migliore giovane chef al mondo del 2018

MILANO – Torna S.Pellegrino Young Chef, l'emozionante sfida per trovare il migliore giovane chef al mondo, sostenuta dall’acqua minerale emblema del buon gusto e della buona tavola. Le iscrizioni online saranno aperte a partire dal 1 febbraio 2017 e nella prossima edizione, S.Pellegrino offrirà agli young chef ancora più opportunità per sviluppare le proprie abilità - grazie ai top chef che faranno loro da mentori - e ancora più visibilità professionale.  Chef da tutto il mondo, dai 30 anni in giù e con almeno un anno di esperienza in cucina, sono invitati a partecipare con il loro signature dish, che sarà degustato e valutato da una giuria di sette chef famosi che decreterà il S.Pellegrino Young Chef 2018. Quest'anno possono partecipare  anche i commis di cucina, non solo gli chef/sous-chef/chef de partie come negli scorsi anni. 

L’edizione 2016

La seconda edizione è stata incredibile. Oltre 3000 giovani chef da tutti i continenti hanno inviato la loro candidatura. A vincere il prestigioso titolo Mitch Lienhard, chef statunitense arrivato alla vittoria grazie anche alla sua mentor Dominique Crenn. “L’esperienza è stata una delle più indimenticabili fino a questo momento, e sono grato per l’impatto positivo sulla mia carriera”, ha dichiarato il vincitore di S.Pellegrino Young Chef 2016.

Durata e fasi della competizione

La nuova edizione durerà 18 mesi, invece di 12. Per iscrivervi a S.Pellegrino Young Chef 2018 avrete come sempre 3 mesi di tempo: dal 1 febbraio al 30 aprile 2017. Ogni domanda di iscrizione sarà valutata da ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, durante il mese di maggio. Per ciascuna area geografica verranno selezionati 10 finalisti, creando una “Global Shortlist”. Ciascun piatto dovrà rispettare i 5 criteri della competizione (le 5 Golden Rule):

Ingredienti

L’abilità di selezionare i migliori ingredienti che il mercato offre in termini di qualità, freschezza e unicità, così da raggiungere l’eccellenza nel gusto.

Abilità

Saper lavorare con gli ingredienti crudi, trasformandoli senza snaturarne l'essenza.

Genio

La capacità di esplorare il nuovo, cercando di affrontare da una prospettiva innovativa la cultura dell’alta cucina, con uno stile personale e moderno, mantenendo ovviamente il perfetto equilibrio nei sapori.

Bellezza

La presentazione del piatto, lavorando sulla componente estetica. 

Messaggio

Abilità nel comunicare un messaggio chiaro attraverso il proprio lavoro e la propria visione.

Gli young chef selezionati da ALMA si sfideranno poi in finali locali dal vivo, dal 7 giugno fino alla fine del 2017, nella propria area geografica di riferimento; ogni finale locale decreterà lo chef che andrà poi a competere nel Grand Finale. 

Le tappe

Da gennaio a giugno 2018, i finalisti avranno tutto il tempo necessario per perfezionare i loro piatti, sotto la guida di un mentore, in previsione del Gran Finale, che si svolgerà a Milano, a giugno 2018. Qui i 21 young chef finalisti cucineranno per alcuni dei più grandi chef al mondo, i “Sette Saggi”; saranno loro a decidere chi sarà il nuovo S.Pellegrino Young Chef 2018. 

di Alessandro Conte

23 gennaio 2017