You are here

personal trainer

In forma con pazienza. I consigli del personal trainer Steve Marini

Abbiamo chiesto al fitness manager dell’Aspria Harbour Club di Milano quali sono gli errori da non compiere e quali stratagemmi adotta per rimettersi in forma in vista della bella stagione

MILANO – Quali sono le principali “paure” legate al fisico che avvertono uomini e donne in questo periodo? Quali errori compie chi vuole perdere peso velocemente? Come si può battere l’ansia del rimettersi in forma? Abbiamo chiesto a Steve Marini, fitness manager e personal trainer all’Aspria Harbour Club di Milano e ideatore del programma Giovanisempre.com, alcuni consigli su come prepararsi al meglio dal punto di vista fisico in vista della bella stagione.

In base alla tua esperienza, quali sono le principali “paure” sul proprio fisico di uomini e donne?

Per entrambi sono senza dubbio i chili di troppo, specie adesso che iniziandoci a scoprire possono essere messi più in evidenza. Lo specchio inizia a essere abbastanza temuto perché adesso non si ha voglia semplicemente di vedersi magri. Le donne sentono il desiderio di vedere un fisico più tonico e delineato per quanto riguarda glutei e braccia. Gli uomini, invece, sono più vanitosi e ambiscono a un fisico scolpito specie nella zona addominale.

Quali sono i rischi e gli errori principali che corre chi a livello amatoriale cerca di mettersi in forma in vista della bella stagione?

Il principale è quello di voler passare subito da 0 a 100 con la conseguenza di farsi male. Non siamo una macchina e il nostro corpo ha bisogno di essere guidato senza farsi prendere dalla smania di fare. Gli amatori, se non seguiti da professionisti, sbagliano nel pensare che il troppo fa bene. Il rischio è avvertire un tracollo di energie fisiche e mentali. Se a questo aggiungiamo che spesso non ci si alimenta in maniera adeguata – con diete forzate e senza criterio – ecco che il quadro è completo.

Quali sono gli esercizi più adatti da compiere in relazione all’età e al fisico della persona?

Bisogna distinguere le attività aerobiche ed esercizi muscolari. Le prime aiutano a bruciare calorie e le più gettonate e semplici sono la camminata veloce al parco, un giro in bicicletta o un corso di aerobica o ballo come la zumba. Gli esercizi muscolari, invece, aiutano a tenere viva la massa muscolare e incrementare il metabolismo. Alcuni possono essere quelli a corpo libero altri vengono detti funzionali, cioè aiutano ad allenare più muscoli per volta: un semplice sollevamento può aiutare a tonificare gambe e braccia.

Quanto conta una corretta idratazione nella corsa al ritrovare la perfetta forma?

E’ fondamentale e al tempo stesso bisogna fare attenzione a non arrivare mai a provare sete. Occorre bere abbondantemente sia prima che durante e dopo un’attività fisica. In più, sudando, vengono persi molti liquidi e sali. Pertanto il modo migliore per compensarli è senz’altro quello di affidarsi a un’acqua ricca di Sali minerali.

Come si può ritrovare la forma stando anche attenti al buonumore?

L’ansia del risultato non si vince con la fretta. E’ importante avere una visione di quello che si fa per sapere concentrare al meglio le energie, sia fisiche che mentali. Darsi un obiettivo significa anche saper pianificare e visualizzare un orizzonte. Sicuramente nell’avere coscienza psicologica di ciò che si fa può essere utile avere un professionista che dà motivazione e concentrazione. Laddove possibile consiglio anche di abbinare questo anche ai consigli di un esperto nutrizionista perché la forma fisica passa anche dal modo e da quello che si mangia.