Bioplastica per gli occhiali del futuro

Bioplastica per gli occhiali del futuro

Gli occhiali del futuro saranno fatti con una rivoluzionaria bioplastica naturale e biodegradabile al 100%: ecco il progetto di Bio-on e Kering Eyewear

MILANO – Quando moda e ricerca scientifica si incontrano possono nascere storie interessanti come il progetto annunciato da Bio-on, azienda quotata in Borsa, e Kering Eyewear per lo sviluppo di nuovi materiali basati sulla rivoluzionaria bioplastica Minerv PHAs, naturale e biodegradabile al 100%.

L’obiettivo della partnership è sviluppare un modello di business innovativo e sostenibile, nonché di fornire ai designers una serie di materiali all’avanguardia per ampliare la loro creatività.

Occhiali da fonti vegetali

I ricercatori delle due aziende collaboreranno per progettare ed introdurre sul mercato nuovi materiali ecosostenibili da integrare all’utilizzo dell’acetato di cellulosa, tra i materiali plastici utilizzati più comunemente.

Tutte le bioplastiche PHAs (poli-idrossi-alcanoati) sviluppate da Bio-on, sono ottenute da fonti vegetali rinnovabili e garantiscono le stesse proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale.

Tecnologia innovativa

“È la prima volta al mondo che un’azienda dell’eyewear decide di fare ricerca con i nostri biopolimeri – spiega Marco Astorri, presidente e amministratore delegato di Bio-on – e siamo orgogliosi di utilizzare in anteprima mondiale il nostro biopolimero PHAs collaborando con un’azienda prestigiosa e nota a livello internazionale come Kering Eyewear.

Grazie a questa collaborazione diamo il via ad una nuova era nel mondo degli occhiali. L’unione tra creatività e tecnologia farà nascere oggetti con caratteristiche assolutamente innovative.

I nostri laboratori ed i nostri scienziati svilupperanno una vasta gamma di nuove formulazioni per dare spazio alla creatività dei designer più esigenti”.

Moda e sostenibilità

"La partnership con Bio-on rappresenta un segno tangibile dell'attenzione di Kering Eyewear alla sostenibilità e al desiderio di portare l'innovazione in un settore consolidato – ha affermato Roberto Vedovotto, presidente e amministratore delegato di Kering Eyewear – I materiali sviluppati da Bio-on, 100% naturali e biodegradabili, saranno una rivoluzione nell'industria degli occhiali.

Nel settore del lusso, la sostenibilità e la consapevolezza ambientale non sono più un’opzione maun must”.

di Alessandro Conte

12 ottobre 2017

credits: Fotolia