Underwater Room, la villa galleggiante nell'Oceano Indiano

Underwater Room, la villa galleggiante nell'Oceano Indiano

Dormire a quattro metri sotto il mare cristallino dell'Oceano Indiano si può; nella villa galleggiante del Manta Resort di Zanzibar

MILANO – Avete mai sognato di vivere, anche solo per un giorno, in mezzo al mare? Se la risposta è si, preparatevi a programmare un viaggio a Zanzibar perché qui, tra le acque cristalline dell’Oceano Indiano, si trova il Manta Resort, l’unico albergo che vi permetterà di soggiornare – nel vero senso della parola – dentro l’Oceano. Come? Grazie all’Underwater Room, una mini villa galleggiante a tre piani costruita in mezzo al mare, a circa 250 metri dalla riva. Per raggiungerla vi basterà salire a bordo di una barca a vela e godervi il piccolo viaggio che vi condurrà alle porte di questa location da togliere il fiato.

Dalle stelle all’Oceano

Situata sull’isola di Pemba, a largo della costa orientale dell’Africa, nell’Oceano Indiano, la Underwater Room è un vero e proprio paradiso galleggiante a tre piani. Come anticipato, infatti, questa straordinaria villa privata è sviluppata su tre piani: il piano terra – l’unico a livello del mare – è dedicato alla zona living, da cui è possibile accedere a una scala che conduce al piano superiore dove, ad attendervi, troverete una zona relax (con tanto di letto) perfetta per godersi il sole di giorno e ammirare le stelle di notte che, vista la totale assenza di inquinamento luminoso, vi sembrerà quasi di poter toccare.

In fondo al mar

E il piano inferiore? Quello è ovviamente destinato alla camera da letto che, sommersa quattro metri sotto il mare, vi offrirà un panorama indescrivibile. La camera sommersa presenta un grande letto matrimoniale e grandi finestre di vetro da cui è possibile ammirare (a quasi 360 gradi) l’oceano e i suoi abitanti. Su ogni lastra di vetro sono anche stati montati dei faretti che, di notte, s’illuminano attirando le creature marine verso la straordinaria residenza sottomarina. Un’esperienza davvero unica. 

di Cristina Neve

30 maggio 2017

credits: themantaresort.com