You are here

I principali sintomi della disidratazione - In a Bottle

I principali sintomi della disidratazione

Il sito Medical News Today ha elencato gli effetti per il nostro organismo legati ad un non corretto consumo di acqua

MILANO - L'idratazione è essenziale per la vita umana: mentre alcune persone possono sopravvivere per settimane senza cibo, senza acqua è possibile resistere solo pochi giorni. Idratarsi e mangiare cibi ricchi di “H2O” aiuta a prevenire la disidratazione , evitando possibili ripercussioni per il nostro organismo. Il sito Medical News Today ha elencato alcuni degli effetti principali legati ad una non corretta idratazione.

I sintomi principali

A seconda dell'ambiente e dei livelli di sforzo della persona, i sintomi della disidratazione possono comparire più o meno rapidamente. Quando il corpo avverte il bisogno di acqua, invia segnali al cervello per attivare una reazione. La maggior parte delle persone ha familiarità con i primi sintomi legati alla disidratazione, come l’avere una bocca molto secca, prima “spia” di disidratazione secondo un articolo pubblicato sulla rivista Nutrients. Ecco le principali conseguenze di una non corretta idratazione:

  • Lentezza o mancanza di energia
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Colpi di calore
  • Rigidità delle articolazioni
  • Aumento temperatura corporea
  • Bruschi cambiamenti nella pressione sanguigna
  • Convulsioni

Ascoltare questi segnali e fornire acqua al proprio corpo è fondamentale. Come fa notare il BMC Public Health, l'acqua costituisce approssimativamente il 60% del peso corporeo di una persona e perdere solo il 3% di questo peso attraverso la perdita d'acqua può portare alla disidratazione. Se una persona ignora questi segnali, il proprio corpo reagirà di conseguenza. Per questo idratarsi regolarmente è di grande importanza, perché aiuta a mantenere le cellule in salute e garantire la corretta funzionalità del corpo umano, dalle ossa ai muscoli e agli organi interni.

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

28 Maggio 2019