You are here

Veronika Richterová e la nascita della PET Art

Veronika Richterová e la nascita della PET Art

La scultrice ceca Veronika Richterová da oltre un decennio si è dedicata alla PET Art, ossia alla creazione di opere d’arte con bottiglie di plastica

MILANO – L’ossessione dell’artista. Poterebbe essere il titolo di un romanzo, ma in questo caso è il modo più semplice per raccontare il rapporto tra le bottiglie di plastica Veronika Richterová, eclettica artista ceca, capace di dare nuova vita al PET.

Negli ultimi dieci anni infatti, ha utilizzato vari metodi di taglio, riscaldamento ed assemblaggio per costruire opere di plastica ricche di colori, dai coccodrilli alle piante fino ai lampadari.

La sua ossessione per le bottiglie di plastica non si è fermata alla creazione delle opere d'arte: infatti la Richterová ha raccolto negli ultimi anni oltre 3.000 oggetti di plastica in PET in oltre 75 paesi, come  riporta ampiamente nel suo articolo “A Tribute to PET Bottles”.

La scoperta delle bottiglie di plastica e la nascita della PET art 

Un feeling nato per caso oltre una decina di anni fa: “Quando ho scoperto per caso che le bottiglie di plastica potevano essere deformate dal calore - afferma la Richterová -  ho deciso di creare una scultura con questo materiale.

Immediatamente mi è saltata in mente l’idea di chiamarla PET  art, ma la vedevo solo come una sperimentazione visiva. Non mi aspettavo che le bottiglie di plastica sarebbero diventate una tale ‘ossessione’ per me. Dal 2004 ho usato migliaia di bottiglie che hanno formato centinaia di opere. Nel fare questo lavoro, ho sviluppato molti metodi specifici di trasformazione tecnologica”.

Riciclo creativo delle bottiglie di plastica 

Dal 2004 si dedica sistematicamente al lavoro artistico con bottiglie in PET. Questo materiale facilmente malleabile, ha dimostrato di essere idoneo per soddisfare le sue idee artistiche, definendo PET-art il proprio ramo d’ispirazione.

La Richterová ed il grafico Michal Cihlář, in aggiunta alle loro attività artistiche, hanno sistematicamente tracciato ed archiviato tutto ciò che riguardava il tema delle bottiglie in PET.

La loro attività principale è fotografare la PET art, creando un servizio che documenti le varie idee di persone sconosciute che  utilizzano questo materiale in modo innovativo.

Mostra un approccio creativo sull’'utilizzo della plastica che può essere trovato in tutti i paesi.

di Salvatore Galeone

24 luglio 2018