Università e Imprese insieme per rilanciare la competitità italiana

Una rete di ricercatori che ha lavorato parallelamente per rendere concreto il concetto di sostenibilità attraverso 4 differenti aspetti: sociali, economici, ambientali e culturali. Le ricerche sono state finanziate da Nestlé nell'ambito del progetto Axia e saranno presentate al pubblico in un convegno il prossimo 27 febbraio allo IULM di Milano...

Quattro i progetti di ricerca finanziati da Nestlé i cui risultati saranno presentati il 27 febbraio

MILANO - Lunedì 27 febbraio Nestlé Italiana e CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) promuovono una giornata di lavori all’ Università IULM di Milano in cui saranno presentate 4 progetti di ricerca realizzati da team integrati di docenti e ricercatori universitari e finanziate da Nestlé. Per partecipare ai lavori basta compilare il form sul minisito Progetto Axia, l’iniziativa entro la quale rientrano le ricerche e realizzata per Università e Imprese per rilanciare la competitività italiana.

LE RICERCHE - Nell’ambito dei lavori saranno presentate quattro ricerche condotte nel biennio 2009/2011 sul tema della sostenibilità e dell’alimentazione finanziate da Nestlé per 1 milione di euro e che hanno coinvolto diversi Atenei italiani. I quattro progetti diventano così patrimonio collettivo di nuovo sapere e nuove opportunità e si articolano nello specifico:

  1. Indentificazione di una ‘food reputation map’ che definisce e misura le 44 categorie “creatrici di reputazione dei cibi” e le sintetizza in 23 indici principali che guidano la scelta dei consumatori.
  2. Individuazione di una generazione di ‘Sustainable natives’, come potenziali portavoce di un nuovo modello di sviluppo sostenibile che vada al di là del mero significato legato all’ambiente
  3. Studio sui nuovi tipi di imballaggi realizzati combinando polimeri artificiali e naturali per ridurre l’impatto ambientale e conservare al meglio i cibi freschi
  4. Studio di un nuovo sistema di telerilevamento in grado di prevenire gli sprechi per un utilizzo “intelligente” dell’acqua in agricoltura.

IL PROGETTO - Le 4 ricerche rientrano nell’ambito del Progetto AXIAnato nel 2008 grazie alla collaborazione tra Nestlé e CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) basato sulla volontà comune di creare conoscenza da immettere nel circuito virtuoso della collettività. Sono stati ben 31 Atenei italiani, circa 500 docenti 117 progetti di ricerca coinvolti nella “call for idea” sui temi proposti complessivamente sviluppati.

COME PARTECIPARE- Il convegno sarà aperto alle Istituzioni, alla comunità accademica e studentesca, al mondo produttivo e imprenditoriale, ai media e a tutti i cittadini interessati e per partecipare basta compilare il form sul minisito Progetto Axia. Sarà possibile seguire la prima parte dei lavori anche in livestreaming sul sitohttp://www.progettoaxia.it/, e la giornata sarà commentata in diretta grazie al live-blogging sul canalehttps://twitter.com/NestleAxia.

24 febbraio 2012