You are here

Arriva la doccia pensata per risparmiare acqua - In a Bottle

Arriva la doccia pensata per risparmiare acqua

L'innovazione dell’azienda californiana Nebia consiste nel nebulizzare l'acqua, risparmiando il 65% della preziosa risorsa per ogni singola doccia

MILANO – Il risparmio idrico passa da piccole abitudini giornaliere e gesti quotidiani. Nebia, una start-up con sede in California, ha deciso di affrontare la questione ripensando uno dei dispositivi di uso comune: il soffione della doccia. Attraverso un innovativo sistema di nebulizzazione, l’azienda ha ideato un prodotto efficace come un soffione tradizionale ma che utilizza il 65% in meno di acqua.

Sostenibilità e design

"La nostra missione è trasformare il modo in cui le persone interagiscono con l'acqua", afferma in un’intervista Philip Winter, cofondatore e amministratore delegato di Nebia. Creando un oggetto il cui obiettivo principale è quello di risparmiare acqua offrendo un'esperienza piacevole e innovativa, i co-fondatori di Nebia Philip Winter, Carlos Gomez Andonaegui e Gabriel Parisi-Amon sperano di aumentare la consapevolezza della necessità di ridurre lo spreco della risorsa. Non solo sostenibile: i designer hanno voluto realizzare un oggetto che sia anche accattivante a livello estetico. "Volevamo creare qualcosa di così bello che la gente volesse davvero installarlo nei suoi bagni. Allo stesso tempo, avevamo bisogno di creare un'esperienza piacevole, in modo che il consumatore facesse del bene per il Pianeta senza rinunciare a nulla della propria routine quotidiana ".

Modificare le abitudini quotidiane

Molto spesso si lascia scorrere l’acqua della doccia prima dell’effettivo utilizzo: ciò equivale a gettare 95 litri di acqua nello scarico. Lo stesso spreco può succedere quando laviamo il viso, i denti, il nostro corpo. Ecco perché nell’ottica del risparmio idrico l’azienda Nebia ritiene sia fondamentale rivolgere l’attenzione anche nell’uso quotidiano d’acqua. "Mentre sono stati fatti molti miglioramenti nell'agricoltura e nelle tecnologie industriali per il risparmio e il riutilizzo dell'acqua, si è investito poco in termini di innovazione e ingegneria nella fornitura d’acqua nelle case dei consumatori", afferma Winter.

di Stefania Ghezzi

Source: Nebia

9 Aprile 2019