Ad Acqua Panna il Gruppo Sanpellegrino incontra 20 studenti pisani

Ad Acqua Panna il Gruppo Sanpellegrino incontra 20 studenti pisani

Nello storico stabilimento del Mugello per avvicinarli al mondo del lavoro e far conoscere una realtà industriale con importanti ricadute per il territorio

SCARPERIA (FI) – Il Gruppo Sanpellegrino ha aperto le porte dello storico stabilimento di Acqua Panna, nel cuore del Mugello, a 20 studenti della Facoltà di Economia dell’Università di Pisa, per un momento di confronto e un’esperienza formativa utile a capire cosa cercano le aziende nei giovani freschi di laurea. L’incontro si colloca nell’ambito di Sanpellegrino Meets University, progetto volto a rafforzare le expertise degli studenti e far acquisire loro gli strumenti adatti per orientarsi nel mondo delle aziende e collocarsi sul mercato del lavoro.

Acqua Panna per il territorio

Proprio Acqua Panna è uno dei marchi di pregio del Made in Italy che contribuisce a esportare la toscanità nel mondo e a generare valore nel territorio. Un recente studio condotto dall’Istituto Althesys ha quantificato in 62 milioni di Euro il valore creato da questo marchio in Toscana. Tutta la filiera della storica acqua minerale del Mugello coinvolge circa 300 aziende per una occupazione di circa 430 persone nella Regione.

La toscanità nel mondo

Accanto a questi numeri c’è anche il ritorno di immagine che valorizza la cultura toscana in tutto il mondo. In occasione del 450° anniversario della Tenuta di Villa Panna, l’antica riserva di caccia dei Medici immersa in una riserva naturale di 1.300 ettari, il Gruppo Sanpellegrino e la Regione Toscana hanno stretto un importante accordo grazie al quale l’Istituzione ha riconosciuto l’acqua minerale come prodotto 100% toscano, attribuendole il logo Tuscan Taste.

L’incontro con i manager 

Proprio per capire come funziona una realtà industriale di tale livello e così complessa, l’azienda accoglie i 25 studenti pisani per rafforzare le loro conoscenze accademiche con le competenze dei suoi manager. A guidare i giovani sono stati Jiri Vacek, HR Director del Gruppo Sanpellegrino; Donatella Cursi, direttore dello stabilimento di Acqua Panna; Prisca Peroni, Responsabile Relazioni Esterne del Gruppo Sanpellegrino;

Il progetto Sanpellegrino Campus

L’iniziativa rientra nel più ampio progetto pluriennale Sanpellegrino Campus di sostegno ai giovani universitari e laureati. Tra le attività anche il Premio Sanpellegrino Campus, giunto quest’anno alla sua 3° edizione, che valorizza il talento dei giovani laureati premiandoli con 3 borse di studio di 1.500 euro alle migliori tesi in “Acqua e Benessere”, “Sostenibilità Ambientale ed Economica”, “Made in Italy”. E per avvicinare ancora di più i giovani al mondo del lavoro, a ciascuna borsa di studio è associata anche la possibilità di effettuare uno stage in azienda.