Nestlé Vera più amica dell'ambiente con la nuova linea di bottiglie in R-PET

Nestlé Vera, da sempre simbolo di benessere e idratazione, si riconferma attenta alla questione ambientale, rispettando e salvaguardando la natura attraverso la realizzazione di nuove bottiglie con il 25% di PET riciclato...

Un ulteriore passo avanti verso la sostenibilità e la tutela dell’ambiente

MILANO – Oltre a trasmettere l’importanza della giusta idratazione per il benessere e la salute dell’organismo, Nestlé Vera insieme al Gruppo Sanpellegrino, continua a portare avanti un’azione di sensibilizzazione verso le tematiche ambientali, contribuendo sempre più attivamente al rispetto e alla tutela della natura. È in questa direzione che si muove infatti la sua scelta di realizzare una nuova linea di bottiglie con il 25% di PET riciclato.

IL PET– Materiale a sua volta riciclabile al 100%, perfettamente igienico e sicuro, oltre che leggero ed infrangibile, l’R-PET rappresenta un passo concreto a favore del riciclo della plastica, ed un forte incentivo alle azioni di raccolta differenziata. Tre i formati di bottiglie R-PET realizzati: 50 cl, 150 cl e 200 cl.

PIU’ RISPETTO PER L’AMBIENTE– L’impiego di PET riciclato per la realizzazione delle nuova linea di bottiglie non rappresenta l’unica azione intrapresa dal marchio Nestlé Vera a favore della salvaguardia ambientale. Essa si è impegnata anche in progetti di Light-weighting, per la riduzione del peso delle bottiglie, in correlazione ad un minore impiego di quantità di PET, così come nell’ottimizzazione dei trasporti, atta a favorire la movimentazione della merce su treno. Interessante è anche il progetto Multisource, teso ad “avvicinare” la fonte al consumatore, favorendo l’utilizzo di più fonti, con caratteristiche organolettiche simili, dislocate sul territorio nazionale, al fine di ridurre al minimo la movimentazione del prodotto, imbottigliando l’acqua minerale vicino ai luoghi di consumo.

aggiornato il 17 aprile 2013