Factory San Pellegrino: il progetto di Bjarke Ingels, studio BIG alt_tag

Factory S.Pellegrino: il progetto di Bjarke Ingels, studio BIG

L'Arco come elemento architettonico al centro del progetto per la Factory S.Pellegrino: parla Bjarke Ingels, dello studio di architettura BIG

MILANO – L’idea dello studio olandese è quella di sviluppare una serie di aree che possano offrire esperienze uniche ai visitatori e spazi adeguati ai dipendenti della fabbrica. L’arco è l’elemento architettonico che contraddistingue il progetto.

Le dichiarazioni di Bjarke Ingels, Founding Partner

“Formato dalla curve sinuose del fiume Brembo e alle pendenze delle montagne circostanti, la nostra proposta per il nuovo Campus S. Pellegrino eredita la sua struttura narrativa dai paesaggi della valle Brembana. Come un’equivalente acquatica di  una cantina di vini, le arcate che si susseguono espandendo e contraendo l’ambiente creano una cornice narrativa per la purezza e la trasparenza dell’acqua minerale, in un ambiente caratterizzato dalla luminosità, apertura e trasparenza. L’architettura degli elementi artificiali è avvolta e potenziata delle forze della natura, attingendo dalla razionalità ritmica dal patrimonio industriale, eliminando la tradizionale segregazione fra fronte e retro, creando una continuità tra produzione e consumo, preparazione e godimento.” 

La visione di BIG

La proposta per la nuova casa di S. Pellegrino nel cuore di Bergamo è un’autentica estensione della razionale e funzionale architettura dell’impianto esistente, dove l’acqua naturale minerale viene imbottigliata dal 1899. Localizzato nella valle Brembana fra il fiume Brembo e i piedi delle Alpi, la proposta abbraccia e migliora l’architettura esistente formando un elegante cornice che permetterà ai visitatori di sperimentare il potere e la purezza delle natura alpina circostante. Il design si sviluppa intorno a un celebre elemento architettonico: l’arco. Il semplice e chiaro tratto dell’espandersi e contrarsi degli archi attraverso il campus, creando una moltitudine di spazi ed esperienze. I visitatori e i dipendenti camminano attraverso volte maestose, tunnel coperti, arcate e pergolati verdi che incorniciano la storia e l’eredità del brand. La serialità dell’architettura rivelerà parti delle montagne circostanti dalle cime innevate al fiume che scorre ai piedi delle montagne. Al centro del campus, una gigante biopsia geologica mostrerà il viaggio trentennale che deve percorrere l’acqua per acquisire i minerali e raggiungere la purezza che rende così unica l’acqua S. Pellegrino. Il nuovo Campus S. Pellegrino apparirà disciplinato ma allo stesso tempo fluido, scuro ma trasparente, unificante ma diversificato, classico ma contemporaneo. Celebrando sia la tradizione che l’evoluzione l’architettura del nuovo campus riflette i valori S. Pellegrino Terme così come i valori fondanti del Gruppo Sanpellegrino: Purezza, Trasparenza e Naturalità.

di Alessandro Conte

27 settembre 2016