Kinvara Carey del Natural Hydration Council spiega i valori dell'idratazione secondo gli inglesi

In un'intervista esclusiva, l'esponente dell'organizzazione che mira a spiegare i vantaggi della corretta idratazione Oltremanica, racconta quanta attenzione dedicano i media inglesi a questi temi e come viene percepito il nostro Paese nel Regno Unito...

Intervista al responsabile dell’organizzazione inglese

Qual è la missione del Natural Hydration Council?
Il nostro obiettivo è di essere la principale fonte che spiega con dati oggettivi i vantaggi della corretta idratazione e il ruolo dell’acqua. Ci impegniamo anche a garantire che le persone siano informate in materia di acqua in bottiglia perché possano fare scelte consapevoli.

Perché si parla più di nutrizione che di idratazione?
Tradizionalmente le famiglie erano solite mangiare a casa per cui il tema dell’idratazione non era mai stato preso in considerazione. Tuttavia, ora che si mangia e beve molto di più fuori casa e che l’offerta di bevande è molto ampia, penso che ci sia più attenzione all’idratazione e in particolare alla sana idratazione.

Che cosa è la coscienza di inglese su idratazione sano?
Negli ultimi anni c’ è stata molta attenzione da parte dei media del Regno Unito sull’impatto negativo delle bevande zuccherate e stiamo iniziando a vedere nell’acqua la soluzione migliore. Penso che il pubblico britannico comprenda che l’acqua è un bene per la salute, tuttavia molti hanno perso l’abitudine a bere acqua. Stiamo cercando di aiutare le persone a riacquistare questa abitudine e siamo particolarmente concentrati su come i bambini possano sviluppare una corretta idratazione fin dalla giovane età.

Italia è all’apice delle classifiche per produzione e consumo di acqua minerale, qual è l'immagine del nostro Paese nel Regno Unito?
Nel Regno Unito abbiamo una grande passione per il cibo e le bevande italiane. Le acque italiane come S.Pellegrino e Acqua Panna sono vissuti come marchi di alta qualità.

Per saperne di più sul Natural Hydration Council clicca qui

aggiornato il 6 novembre 2014