Le star di Hollywood e la lotto contro la crisi idrica

Le star di Hollywood e la lotto contro la crisi idrica

Da Matt Damon a Jennie Garth: le star di Hollywood che scendono in campo per la lotta contro la crisi idrica

MILANO – L’acqua è un bisogno umano fondamentale eppure, ancora oggi, 663 milioni di persone nel mondo non hanno accesso ad acqua pulita. Per cercare di risolvere il problema sono nate diverse associazioni che hanno come mission proprio quella di garantire alle comunità del Terzo Mondo acqua pulita. Ma le associazioni non sono le uniche interessate a lottare per questa causa. Ecco alcune star di Holywood che si sono fatte portavoce della lotta contro la crisi idrica del Terzo Mondo.

Matt Damon

Co-fondatore della Water.org, organizzazione no profit nata con l’obiettivo di risolvere il problema della distribuzione di acqua potabile e di cure sanitarie nei paesi del terzo mondo, Matt Damon è un vero “guerriero dell’acqua”. “Avendo viaggiato nel Terzo Mondo ho iniziato ad analizzare seriamente il problema della crisi idrica mondiale e la cosa mi ha scioccato. Ogni 20 secondi un bambino muore perché non ha accesso ad acqua potabile e ai servizi igienici […] Mi sono reso conto che la sola carità non aiuterà a risolvere il problemaha dichiarato l’attore a CNBC. La sua fondazione, nata nel 2009, fin dalla sua nascita ha portato acqua potabile e garantito servizi igienico-sanitari a più di 3 milioni di persone.

Jennie Garth

La stella di Beverly Hills 90210, fortunata serie tv anni 90, è ambasciatrice della Water4 Foundation, associazione no profit che ha come mission quella di fornire acqua pulita alle comunità del terzo mondo. “A volte diamo per scontato che ogni giorno avremo acqua pulita da bere, ma per molte persone del mondo non è così. Sono davvero entusiasta di lavorare con una così bella organizzazione come Water4, la cui visione va ben oltre l’apporto di pozzi e acqua pulita”, ha spiegato l’attrice.

Nadiya Hussain

Nadiya, vincitrice dell’edizione britannica di Bake Off, ha molto a cuore il problema dell’acqua anche perché, come lei stessa ha raccontato, la sua famiglia sa cosa significa vivere in un luogo in cui avere acqua pulita è difficile. Proprio per questo motivo Nadiya, nel 2016, ha iniziato a collaborare con la WaterAid di cui, nello stesso anno, è diventata ambasciatrice. 

Famke Janssen

L’attrice e regista olandese è “Water Ambassador” del programma Water for Life and Peace dalla Green Cross International. “È un grande onore, per me, sostenere la Green Cross International nel suo programma contro la crisi dell’acqua. […] L’acqua è la fonte di tutta la vita ma sarà anche fonte di conflitti futuri se non agiamo per preservarne le riserve” ha detto la Janssen.

Adrian Grenier

Conosciuto per il suo ruolo nella serie tv “Entourage”, Adrian Grenier è famoso anche per il suo supporto a vari enti di beneficenza tra cui la Charity:Water, di cui è appassionato portavoce. Proprio per la Charity:Water, Grenier ha organizzato vari balli di beneficenza per raccogliere fondi da destinare alla causa. Nel 2011 è stata una delle celebrity a supporto dell’UNICEF’s Celebrity Tap Project, progetto nato per garantire acqua potabile e servizi igienici adeguati ai bambini del terzo mondo che, ogni giorno, muoiono a causa di malattie trasmesse dall’acqua.

Jay-Z

Il famosissimo rapper e produttore americano, marito della popstar Beyoncé, ha sempre supportato le organizzazioni che lottano contro la crisi idrica. Nel 2006, il rapper ha collaborato con le Nazioni Unite ed MTV per supportare la Water for Life. In quell’occasione Jay-Z ha visitato vari paesi in via di sviluppo e ha conosciuto molti dei giovani colpiti da questa crisi e li ha accompagnati lungo le strade che questi ragazzi percorrono ogni giorno per andare a fare “scorta” di acqua sia per le loro famiglie che per le loro scuole. Il suo viaggio è stato raccontato attraverso un video diario intitolato “Water For Life”.

di Alessandro Conte

29 marzo 2017

credits: fotolia