You are here

Nuova fabbrica di S.Pellegrino: parla Milesi

Nuova fabbrica di S.Pellegrino: parla Milesi

Il sindaco di San Pellegrino Terme, Vittorio Milesi parla del nuovo sito produttivo di acqua S.Pellegrino: ottima opportunità per il territorio

MILANO – La storia di un’acqua che è anche la storia di una città. Il solido legame tra l’acqua S.Pellegrino e il suo territorio d’origine è stato ribadito con orgoglio da Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino Terme, durante l’evento di presentazione della nuova fabbrica, firmata dallo studio di architettura BIG.

Cosa rappresenta questo investimento per San Pellegrino Terme?

Per il nostro Comune questa iniziativa è fondamentale, perché ci consente di fare un passo in avanti decisivo nell’ottica dello sviluppo turistico e termale nel quale questo progetto – per la parte di riqualificazione dello stabilimento – si inserisce pienamente. La qualità del progetto presentato e l’attenzione che è stata prestata alla storia dell’acqua S.Pellegrino e della città di San Pellegrino Terme, sono un fatto straordinario del quale dobbiamo dare atto al Gruppo. Questa iniziativa diventa per noi una locomotiva in grado di concretizzare altre idee che vanno nella direzione dello sviluppo del territorio.

Quali sono le ricadute positive principali di questo progetto?

Insieme all’aspetto dello sviluppo turistico, questo progetto è una conferma della centralità dello stabilimento per il Gruppo e significa un potenziamento della capacità produttiva, che è garanzia di mantenimento dell’occupazione sul territorio. Infine, per la parte di investimento sulla logistica, significa un miglioramento della vivibilità del territorio.

Cosa rappresenta il Gruppo per il suo territorio?

La nostra città si identifica con l’acqua S.Pellegrino. Quella di quest’acqua è stata una storia straordinaria che continua e si arricchisce con questa splendida iniziativa che speriamo possa portare, nei prossimi anni, nel mondo, l’immagine della nostra cittadina e della Valle quali realtà da visitare e da conoscere.

 22 febbraio 2017