Riscaldamento globale e temperature troppo alte, il Lago di Levico non si ghiaccia più - In a Bottle

Riscaldamento globale e temperature troppo alte, il Lago di Levico non si ghiaccia più

La situazione rispetto a 10 anni fa è cambiata radicalmente: a confermarlo sono i dati rilevati sul territorio

MILANO – La redazione di In a Bottle aveva affrontato l’argomento qualche settimana fa con un focus sullo scioglimento dei ghiacciai nella regione dell’Antartide, dove si è registrata una temperatura “record” di 18.3°C (non succedeva dal lontano 1982, quando ce ne furono 19.8°C). Il problema del riscaldamento globale e delle temperature che, raramente, scendono sotto lo zero riguarderebbe anche l’Italia.

Il lago di Levico non si ghiaccia più

Le acque del lago di Levico, un comune di poco più di 8mila abitanti della provincia di Trento, nei mesi invernali sono generalmente ghiacciate. Da qualche tempo a questa parte però, causa le temperature “miti”, non passano più allo stato “solido”: a rivelarlo è l’Associazione Meteo Triveneto, che ha effettuato delle ricerche e confrontato i dati relativi al 2006.

Confrontando, inoltre, le temperature dei primi giorni di febbraio 2020 con quelle relative allo stesso mese del 2019, si trova un’ulteriore conferma: si è verificato un aumento di quasi 2°C e, più precisamente, di 1.8°C. Per quanto riguarda la temperatura delle acque, invece, ci si attesta su un valore poco superiore ai 5°C.

Che cosa è emerso dalle rilevazioni?

Se si dovessero confrontare, fanno sapere dall’Associazione Meteo Triveneto, i valori delle minime e delle massime, non ci sarebbe un solo giorno (del febbraio 2020) con temperature più basse dei primi giorni del febbraio 2006. In media, quindi, i primi dodici giorni di febbraio 2006 sono stati di 4.7°C più freddi di quelli di quest’anno.

di Salvatore Galeone

Source: Adobe Stock

11 Marzo 2020