You are here

I-CONO, il padiglione costruito con recipienti di plastica - In a Bottle

I-CONO, il padiglione temporaneo costruito con recipienti di plastica e acqua

Il progetto è stato realizzato da due giovani studi, Anna Merci e Bianchimajer, per il Festival de arquitectura y ciudad Mextròpoli 2018 a Città del Messico

MILANO - Recipienti di plastica blu parzialmente riempiti d'acqua dal doppio valore, sensoriale e strutturale. E’ questo I-CONO, il progetto realizzato da due giovani studi, Anna Merci e Bianchimajer, per il Festival de arquitectura y ciudad Mextròpoli 2018 a Città del Messico.

Il padiglione

Il padiglione è costituito da 2000 boccioni di plastica da 20 litri, disposti lungo un cerchio di 12 metri di diametro per formare un tronco di cono alto 7 metri. Sul basamento i boccioni sono pieni d’acqua; al salire della struttura la quantità d’acqua diminuisce. All’interno un grande tappeto circolare invita il visitatore a togliersi le scarpe e a distendersi per contemplare la luce del sole filtrata dall’acqua. Grazie a questa creazione, l'elemento acqua assume sia un significato sensoriale, come filtro tra gli stimoli interni ed esterni, sia strutturale, dando forma e sostanza al padiglione stesso.

Qualità spaziale

Il progetto è stato realizzato da due giovani studi di architettura: Anna Merci e Bianchimajer, un atelier di architettura e paesaggio fondato a Parigi composto da due italiani Marta Bianchi e Lorenzo Majer. “Questa proposta si distingue per la sua qualità spaziale – affermano dallo studio di architettura bianchimajer - realizzando un interno innovativo utilizzando un solo materiale, generando un punto di riferimento urbano verso l'esterno e sfruttando le qualità plastiche dell'acqua e della luce all'interno”.

di Salvatore Galeone

Source: bianchimajer.com

24 Gennaio 2019