"Obiettivo acqua”, il concorso fotografico

"Obiettivo acqua”, il concorso fotografico

Con la fine del lockdown riprendono le iscrizioni per il concorso fotografico nazionale che vuole celebrare la risorsa acqua

MILANO – Rappresentare attraverso le immagini l’evidente dicotomia tra “acqua fonte di vita e di bellezza” e acqua in relazione all’agire dell’uomo ed allo sfruttamento non equilibrato delle risorse naturali. E’ questo lo scopo di “Obiettivo acqua”, la seconda edizione del contest fotografico nazionale, riservato solo ad opere a colori organizzato da Coldiretti, ANBI e Fondazione Univerde.

Acqua e cambiamenti climatici

“Tema centrale – ricorda Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e della Acque irrigue (ANBI) – è quello della risorsa idrica nell’era dei cambiamenti climatici. Secondo il Presidente ANBI l’acqua è “sorgente esistenziale” che occorre salvaguardare nell’interesse di tutti.

Il concorso prevede due sezioni: “Cambiamenti climatici, difendere l’acqua–difendersi dall’acqua” e “Acqua, eterno scorrere”. La seconda sezione prevede ulteriori 4 sottosezioni: “Acqua è…agricoltura”; “Acqua è…arte”; “Acqua è…paesaggio”; “Acqua è…città”.

Acqua, patrimonio culturale

L’Italia, caratterizzata da una morfologia molto complessa, grazie ad una continua opera di gestione idraulica ha visto il fiorire di società evolute, la creazione di un incomparabile patrimonio culturale ed artistico, lo sviluppo di un’agricoltura e di un settore agroalimentare famosi nel mondo – aggiunge Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – Oggi questi inestimabili tesori, inseriti in ambienti e paesaggi unici,  sono seriamente minacciati dal cambiamento climatico, ponendo tutti di fronte a complesse sfide da affrontare con coraggio e determinazione.”

Di Rossella Digiacomo

29 Luglio 2020