A Venezia concerti sull’acqua per rilanciare la città lagunare - In a Bottle

A Venezia concerti sull’acqua per rilanciare la città lagunare

L’idea è del Sindaco Luigi Brugnaro che, dopo Zucchero, vorrebbe la partecipazione di altri grandi musicisti per una ripartenza della città in grande stile

MILANO – Un concerto internazionale sull’acqua di Venezia, una delle tante “perle” che fanno dell’Italia uno dei posti più amati ed invidiati al mondo. È l’iniziativa del Sindaco Luigi Brugnaro che, dopo aver ricevuto la disponibilità di Zucchero, vorrebbe coinvolgere altri artisti di fama mondiale. L’idea infatti, è quella di organizzare, nel pieno rispetto delle regole e appena sarà possibile, un grandioso evento sull’acqua che faccia ripartire Venezia dopo il difficile momento vissuto da tutti noi. “Mettiamoci il cuore, partiamo da Venezia per rilanciare l’Italia ed il Mondo” sono state le parole del Sindaco Luigi Brugnaro.

Zucchero ha già detto sì

Dopo l’evento dei primi giorni di maggio in cui Zucchero, da una piazza San Marco deserta, cantava “Amore Adesso!” sulla melodia di “No Time for Love Like Now”, l’intenzione sarebbe quella di replicare.

“Sono molto legato a Veneziacommenta Zucchero a Veneziatoday.it – La città lagunare è un luogo che va valorizzato e tutelato. Vederla così mette un po’ di malinconia. Dove c’è bellezza ed arte io sono pronto a scendere in trincea, in qualsiasi momento. Lo faccio con il cuore”.

Previsto un ciclo di concerti sull’acqua

Il Sindaco Luigi Brugnaro sostiene che Venezia debba ripartire e la soluzione migliore è farlo dagli spettacoli. Ciò che serve è un grande messaggio mondiale di fiducia, qualcosa che solo gli artisti della musica a livello internazionale possono fare.

“Ho pensato di portare – dichiara Luigi Brugnaro – nella città lagunare una serie di concerti sull’acqua. Quando sarà possibile, nel pieno rispetto delle norme sanitarie, ho chiesto a Zucchero di darci una mano. Il cantante ha dato la sua disponibilità e lo farà assieme ai suoi amici e ‘colleghi’, per rilanciare Venezia. Da qui, infatti, si dovrà ripartire a cantare, sognare e sorridere”.

di Michael Dones

Source: Adobe Stock

20 Maggio 2020