Quando il riciclo diventa prêt-à-porter - In a Bottle

Quando il riciclo diventa prêt-à-porter

Italia Furlan è una giovane “artistigiana” di Finalborgo, in Liguria, che realizza gioielli, accessori e vestiti a mano usando materiale di scarto.

MILANO - Gioielli in resina, eco-moda, accessori, punti luce: in poche parole Fashion&RecycleArt, uno stile di vita che racchiude passione, moda, creatività e eco-logica. Tra coloro che hanno sposato questo tipo di approccio creativo Italia Furlan, la giovane artigiana, o come preferisce definirsi lei “artistigiana”, nata in Valsassina ma ligure di adozione. Dopo dieci anni di attività, la sua passione per l’hand-made ed il riciclo l’hanno portata ad aprire “Arti…ficio”, nel magnifico borgo medievale di Finalborgo (Savona).

Passione per riciclo e handmade

“Arti…ficio” è un laboratorio artistico artigianale che racchiude la passione del fatto a mano. Da questo il suo nome: Arti, per identificare l’utilizzo di tante tecniche, e Ficio, che deriva da făcĕre cioè fare. Il laboratorio è un’esplosione di passione, creatività e gioco. Tante collezioni, tante idee e tanti prodotti per incontrare i gusti di tutti e offrire un’ampia gamma di scelta.

Una passione, quella per il riciclo e l’handmade, che per Italia Furlan è cominciata fin dalla tenera età. “Ho deciso che avrei fatto questo lavoro all’età di 4 anni quando cominciai a confezionare i miei primi gioielli con le caramelle. Ovviamente dovevo ancora affinarmi, ricordo bene la disperazione di mia madre per il naturale arrivo in massa delle formiche che, anche se non comprendevano la mia arte, apprezzavano molto lo zucchero. All’età di 14 anni ho scoperto le paste polimeriche: un materiale che mi stuzzicava perché cambiava aspetto in base alla colorazione, era resistente anche alla mia sbadataggine e poteva essere bagnato. Era il materiale perfetto per realizzare accessori bizzarri, come me.”

La sensibilità verso il riciclo

Nel frattempo, in Italia Furlan cresceva l’attenzione per il riciclo e il rispetto per l’ambiente. “Chi ha fantasia, mano e pazienza riesce a far fiorire anche un barattolo di latta. Sono nati così punti luce, installazioni, performance e abbigliamento: la linea Eco-logica è formata da capi sperimentali realizzati con carta, alluminio, cannucce, buste di plastica, mentre i gioielli handmade sono realizzati attraverso tappi e materiali di scarto vari.” Queste e altre linee colorate e fantasiose di capi ed accessori sono comodi da indossare ed eticamente corretti.

Non solo capacità inventiva e passione: le creazioni di Italia Furlan sono possibili anche grazie all'appoggio della Ditta Peraria, che le fornisce il materiale per creare i diversi capi. Si tratta di tessuti ecologici, colorati ed impermeabili all'aria e all'acqua.

Di Rossella Digiacomo

Source: Facebook

3 Luglio 2020