You are here

Un sorriso da star grazie ad una corretta idratazione alt_tag

Un sorriso da star grazie ad una corretta idratazione

Gli esperti dell'Osservatorio Sanpellegrino hanno messo in evidenza i benefici dell'acqua: una corretta idratazione migliora la salute dei nostri denti

MILANO – Alzi la mano chi, davanti ai sorrisi smaglianti e bianchissimi delle star di Hollywood, non viene un po’ colto da una sana invidia. Se proprio non si potrà arrivare mai a quel livello, qualcosa si può certamente fare per prendersi cura del nostro sorriso. Gli esperti dell’Osservatorio Sanpellegrino evidenziano il particolare ruolo che essa riveste per la salute dei nostri denti e ci suggeriscono inoltre di fare attenzione alle eventuali cattive abitudini che possono rovinare la bellezza del nostro sorriso.

I nemici del sorriso

“Il fumo e il vino rosso possono favorire l’ingiallimento dei denti. Inoltre, alcune bevande acide, se consumate in eccesso, possono avere un effetto erosivo e danneggiarne lo smalto – afferma il Professor Umberto Solimene dell'Università degli Studi di Milano, membro dell'Osservatorio Sanpellegrino, Presidente FEMTEC, Federazione Mondiale del Termalismo – mentre l’acqua è invece particolarmente indicata a beneficio dei nostri denti, perché grazie ai suoi preziosi elementi quali calcio e fluoro garantisce una maggiore protezione alla dentatura”.

Il valore della corretta idratazione

Proprio calcio e fluoro sono in grado di favorire un sano sviluppo dei denti e di rinforzarne lo smalto, contribuendo a rendere il colore più o meno bianco. “L’acqua, senza apportare calorie, contribuisce a garantire al nostro organismo il raggiungimento della quota giornaliera ottimale di calcio. Bevendo quotidianamente acque ricche di calcio è possibile assumere oltre il 30% del fabbisogno giornaliero di questo elemento. Quelle contenenti anche il fluoro – prosegue il Prof. Solimene – sono inoltre ideali per prevenire carie dentali, soprattutto nei bambini e nei ragazzi fino a 14 anni”. Seguendo questi preziosi consigli, nel prossimo selfie potremo sorridere senza nessuna preoccupazione!

di Alessandro Conte

26 ottobre 2016